Resta sempre aggiornato sul mondo Rivista Kaizen

iscriviti alla newsletter

Rivista Kaizen Blog

Rivista Kaizen Blog - Niente dolore né emozioni, siamo inglesi

Niente dolore né emozioni, siamo inglesi

27/11/2017 0 commenti
Niente dolore né emozioni, siamo inglesi

Imperdonabile passo indietro per il Regno Unito: la premier Theresa May ha fatto approvare dalla camera dei Comuni un provvedimento secondo cui gli animali non sono in grado di provare “dolore o emozioni”.

Nell’ambito del dibattito sulla Brexit, la parlamentare dei verdi Caroline Lucas aveva proposto di inserire nella legislazione britannica la norma UE secondo cui gli animali “sentono il dolore e le emozioni” in modo simile agli esseri umani, appunto. Iniziativa che è stata respinta con 313 voti contrari e appena 295 favorevoli. Secondo il governo, gli animali sono già protetti a sufficienza dall’Animal Welfare Act del 2006.

Questa decisione ha ovviamente scosso gli animi. In prima linea si è schierato David Bowles, direttore della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals, che ha affermato: “È un passo indietro scioccante per i diritti degli animali. Gli animali non sono oggetti. Provano sensazioni ed emozioni. C’è bisogno di una legge che lo riconosca”.

Lascia un commento



Commenti