Resta sempre aggiornato sul mondo Rivista Kaizen

iscriviti alla newsletter

Rivista Kaizen Blog

Rivista Kaizen Blog - Mi piaci, ti posto, ti voto

Mi piaci, ti posto, ti voto

26/05/2017 0 commenti
Mi piaci, ti posto, ti voto

Grazie a Internet, valutare e recensire ristoranti e locali è diventata una moda e molti ristoratori sono sensibilissimi a queste segnalazioni. Scopriamo insieme come farlo in modo imparziale, ispirandoci alle linee guida dei veri critici gastronomici. Ma quali sono allora gli elementi da tenere in considerazione per giudicare al meglio un locale?

Dalla prenotazione all’accoglienza, appena entrati questi sono i primi elementi che devono essere presi in considerazione in una seria valutazione. Il menu e la carta dei vini dovrebbero essere facilmente leggibili, ben organizzati ed esaurienti mentre la professionalità del cameriere deve contare in modo decisivo perché spesso è proprio lui il biglietto da visita del locale.
E finalmente si mangia. Con il primo assaggio bisogna capire se i sapori sono ben bilanciatie decisi; fate attenzione in particolare se gli ingredienti secondari accompagnano o contrastano quello principale.
Il piatto è come dovrebbe essere? Provate anche a compararlo con piatti simili che avete assaggiato in altri ristoranti. Da non trascurare l’ambiente e il profumo (possibilmente non di fritto) senza farsi influenzare dal budget: non servono grandi capitali per  creare un ambiente confortevole, piacevole e di buon gusto, coerente con l’offerta del locale e le aspettative ed esigenze dei clienti.
Sperando che il conto non presenti sorprese, siete ora pronti a ripensare alla vostra esperienza e raccogliere le vostre impressioni. Ma attenzione! Anche ai migliori locali può capitare una serata «storta». Quindi, se ne avete l’occasione e la voglia, tornateci, magari per dargli una seconda possibilità.

Lascia un commento



Commenti