Resta sempre aggiornato sul mondo Rivista Kaizen

iscriviti alla newsletter

Rivista Kaizen Blog

Rivista Kaizen Blog - Vegan island

Vegan island

23/02/2017 0 commenti
Vegan island

Quando passione per il canto e l'amore per tutte le forme di vita si uniscono, il risultato è... Francesca Faro! Oggi è una delle voci italiane più interessanti dal jazz tradizionale e dello swing, con all’attivo 15 anni di concerti e collaborazioni con alcuni dei nomi più in vista del jazz italiano e non solo, fra cui Renzo Arbore, Lino Patruno, Silvia Manco, Domenico Sanna, Giorgio Cuscito, Greg, Emanuele Urso, Fabiano Pellini e Michael Supnick.
Dal debutto in un saggio scolastico al successo della trasmissione Vegan Island, Vegan Italy di marzo l’ha intervistata per scoprire la sua storia, i suoi traguardi e i suoi progetti, a ritmo di musica.

Lei ricorda perfettamente quando è diventata vegana: «era il 19 marzo 2012, lo ricordo benissimo. Da tempo, seguivo su Facebook pagine dedicate agli animali: prima quelle su cani e gatti - da qualche anno avevo adottato un cane abbandonato -, poi quelle contro lo sfruttamento animale e la sperimentazione. Eravamo sotto Pasqua, vidi un filmato sulla macellazione degli agnelli: iniziai a piangere a dirotto, domandandomi come avessi potuto chiudere gli occhi per tutto quel tempo, come non mi fossi mai resa conto dell’orrore di cui anch’io ero responsabile. Passai la serata al computer, trovai un discorso dell’attivista Gary Yourofsky. Mi convinse del tutto: dovevo diventare vegana!
L’ho fatto da un giorno all’altro, senza fatica, perché ero sicura di avere fatto la scelta giusta. La presa di coscienza fu terribile, ma l’aprire gli occhi fu una delle cose migliori che potesse accadermi. Sono diventata vegana per gli animali, poi ho scoperto quanti benefici avesse anche per la mia salute e per l’ambiente».

Lascia un commento



Commenti