Resta sempre aggiornato sul mondo Rivista Kaizen

iscriviti alla newsletter

Rivista Kaizen Blog

Rivista Kaizen Blog - Le etichette del futuro

Le etichette del futuro

21/02/2017 0 commenti
Le etichette del futuro

Quando acquistiamo un pacchetto di cracker, un barattolo di sugo o una scatola di biscotti, sappiamo davvero cosa c’è dentro? Certo, ingredienti e informazioni nutrizionali sono obbligatori, ma che siano anche chiari è tutto un altro paio di maniche. Ecco perché c’è bisogno di una «label revolution».

Tanto per iniziare, la redazione USA del magazine Wired ha ipotizzato diverse nuove categorie:

  • benessere e sicurezza (per conoscere tutti quegli aspetti non strettamente correlati alla salute dell’alimento, come per esempio le condizioni di lavoro di chi lo ha prodotto);
  • ecologia (per sapere se la produzione è sostenibile a livello di inquinamento, sfruttamento dell’acqua e delle risorse del terreno...);
  • indice glicemico (come deterrente, per contrastare diabete e obesità, due delle piaghe più pericolose e diffuse nel mondo occidentale moderno).

Infine, le etichette del futuro dovrebbero indicare anche i contenuti etici di un alimento, oltre agli ingredienti, le calorie e la quantità di moto necessaria per smaltirle.

Lascia un commento



Commenti