Resta sempre aggiornato sul mondo Rivista Kaizen

iscriviti alla newsletter

Rivista Kaizen Blog

Rivista Kaizen Blog - Dar voce a chi non ha voce

Dar voce a chi non ha voce

27/01/2017 0 commenti
Dar voce a chi non ha voce

Attivista per istinto e vocazione, appassionato di strategia e comunicazione, Matteo Cupi fa parte del movimento per la protezione degli animali da oltre 15 anni. Investigatore per Animal Equality in Spagna e in Regno Unito, è cofondatore e direttore esecutivo di Animal Equality in Italia.
La sua storia le sue esperienze e le battaglie passate e future sono incentrate nel dare voce ai senza voce nella convinzione che solo un pubblico ben informato possa fare scelte responsabili, ed è questo che ci sprona a dare il meglio ogni giorno.
«Sono diventato un attivista politico all’età di diciassette anni e, in un certo senso, è partito tutto per caso» confessa Matteo nell'intervista rilasciata a Vegan Italy. «Sono sempre stato mosso da uno spirito di giustizia, indirizzando fin da subito i miei sforzi per la difesa dell’ambiente, i diritti umani e quelli degli animali. Ricordo ancora la mia prima protesta contro la vivisezione: la complicità e l’affinità con le persone che animavano la piazza mi fecero capire che la mia tensione era indirizzata verso i diritti dei più deboli. 
Mi ritrovai con il tempo a dedicarmi totalmente alla difesa degli animali, a cui rivolgevo i miei pensieri giorno e notte; quasi non parlavo d’altro: dare voce ai senza voce era diventata la mia ragione di vita. Ai tempi, eravamo in pochi ad affrontare la questione animale e sentivo che era molto importante dare il mio contributo; non si trattava più di un atto politico, ma di qualcosa che andava oltre le emozioni, qualcosa che sentivo fosse giusto fare». 

 

Lascia un commento



Commenti